Rassegna Stampa

PREMIO TESI DI LAUREA 2018/2019

 

Lo scorso 15 giugno si è svolta la consueta cerimonia di assegnazione del Premio Tesi di Laurea indetto dal Rotary Club Cortona Valdichiana, giunto alla nona edizione. Il premio è dedicato a tesi magistrali che abbiano come argomento aspetti di particolare interesse della cultura o della storia del nostro territorio.

Quest’anno la decisione della commissione incaricata della selezione è stata particolarmente difficile, data la qualità dei lavori pervenuti, tant’è vero che è stato deciso di premiare ex-aequo due tesi, quella della dottoressa Luisella Tanganelli, intitolata “La croce dipinta di Castiglion Fiorentino” e quella della dottoressa Giulia Carresi, il cui titolo è “Storia della Diocesi di Cortona: la chiesa di San Vincenzo e l’antica pieve di Santa Maria Assunta”.

Le due neolaureate, già premiate dal voto col quale hanno concluso i loro studi, hanno elaborato due tesi di notevole spessore, sia riguardo al contenuto che all’apparato iconografico e documentario, contribuendo inoltre a illuminare aspetti poco conosciuti degli oggetti delle loro ricerche e a creare così le premesse per futuri approfondimenti.

La dott.ssa Tanganelli, laureata in Scienze delle Arti e dello Spettacolo presso la sede di Arezzo dell’Università degli Studi di Siena, nella sua tesi, che ha avuto come relatore il prof. Paolo Torriti, si è occupata della croce dipinta esposta presso la Pinacoteca di Castiglion Fiorentino, un’opera - verosimilmente della seconda metà del XIII secolo - che nel tempo ha sollevato numerose problematiche attributive dando origine a diverse ipotesi: la studiosa castiglionese nella sua tesi dà un interessante contributo a tale diatriba e avanza nuove originali proposte sia sulla committenza che sull’attribuzione, collocando l’opera in ambito umbro e riferendola ad un Maestro di Santa Chiara attivo anche in Toscana.

La dott.ssa Carresi, laureata in Storia dell’Arte presso l’Università degli studi di Firenze, relatore il prof. Guido Tigler, ha ripercorso la storia dell’antica chiesa di San Vincenzo a Cortona, di cui si hanno attestazioni dal 1086, con un interessante approfondimento sul culto del santo in questa zona e l’analisi molto dettagliata delle fonti documentarie e dei frammenti architettonici e decorativi provenienti dall’antico luogo di culto, elevato a Cattedra Vescovile nel 1325 con l’istituzione della diocesi di Cortona - titolo che nel 1508 passò alla Pieve di Santa Maria Assunta – e, ridotto a parrocchia, infine  soppresso nel 1785 e inglobato nelle pertinenze di un’abitazione privata.

Anche da questa breve descrizione, inevitabilmente riduttiva, è possibile capire l’impegno e la preparazione profusi dalle due autrici nei loro lavori, che ci auguriamo vengano pubblicati, in modo che i risultati delle loro ricerche giungano all’attenzione di molte persone e possano essere apprezzati come meritano.

La premiazione è avvenuta presso l’azienda agricola Fabbriche Palma di Lucignano, in una piacevole serata durante la quale è stato possibile anche visitare la tenuta con la villa settecentesca e il giardino all’italiana, oltre alle vigne e alla cantina: è stato l’ultimo incontro conviviale prima del 26 giugno, quando ci sarà il passaggio del testimone alla presidenza del club tra Cristian Zeni, che ha così brillantemente portato a termine il suo mandato dopo un’annata ricca di iniziative interessanti molto apprezzate dai soci, e il Maestro Francesco Attesti, al quale facciamo i migliori auguri per questo nuovo impegno.

Le due giovani studiose hanno presentato i loro lavori con grande chiarezza e competenza, permettendo a tutti i presenti di cogliere il valore delle loro ricerche e dimostrando di avere i migliori requisiti per dedicarsi alla ricerca nei rispettivi ambiti di interesse: complimentandoci con loro, auguriamo a entrambe di continuare in modo proficuo la loro carriera!

PROGRAMMA Novembre 2021

 Cari amiche e amici Rotariani, 

sentiamo già l’approssimarsi della fine dell’anno e del periodo delle festività natalizie.

Periodo particolarmente atteso da tutti noi e quest’anno ancora di più proprio per quanto ci stiamo lasciando alle spalle e con la speranza di poter festeggiare serenamente le festività.

 Di seguito il programma dettagliato degli incontri previsti in questo mese: 

Mercoledi 10 nevembre; serata conviviale alle ore 20.15 presso il ristorante “La Tufa” di Ossaia (il ristorante Tonino, nostra sede abituale, è chiuso nel mese di novembre). Nel corso della serata riprenderemo a celebrare il ventennale della fondazione del nostro Club attraverso la presentazione dei momenti peculiari delle annate che hanno visto come Presidenti Lucio Casagni e Maurizio Lovari.

Mercoledi 24 novembre;serata conviviale alle ore 20.15. Doveva essere la tradizionale festa dell’olio, ma la carenza del raccolto delle olive quest’anno non ci consente di organizzare la consueta asta per raccolta fondi. Tuttavia abbiamo comunque deciso di incontrarci presso il molino Valiani di Cortona, lo stesso dove siamo gia stati per la nostra festa dell'olio pochi anni fa.

Alla serata parteciperà il prof. Marco Mearini, docente di agraria presso l'istituto Vegni alle Capezzine, che terrà un intervento dal titolo "Olivicoltura intensiva: una nuova frontiera da scoprire".

Auspicando come sempre una vostra numerosa presenza, vi saluto.

Franco Caloni